Loading...

Translate

venerdì 28 dicembre 2012

Csi: Miami, su Italia 1 il finale di serie


Appuntamento da non perdere, questa sera alle 21:10 su Italia 1, per i fan di “Csi: Miami”. L’episodio “Sogno infranto”, infatti, non solo è l’ultimo della decima stagione della serie tv, ma è anche il series finale del telefilm, cancellato dalla Cbs la scorsa primavera.
“Csi: Miami” è il primo spin-off di “Csi” ad essere cancellato. Una notizia inaspettata, dal momento che gli ascolti, sebbene in calo, avevano sempre regalato buone soddisfazioni alla rete (questa stagione ha avuto una media di dieci milioni di telespettatori), e soprattutto visto il successo di questa serie all’estero, dove è sempre stata venduta senza problemi -tanto da risultare il secondo telefilm più esportato della Cbs in Europa-.
Con 232 episodi, tre cross-over e più di dieci premi, “Csi: Miami” saluta i fan con un finale che non sa di finale di serie: la cancellazione dello show è arrivata solo dopo la messa in onda dell’episodio, non permettendo agli autori di lavorare ad una chiusura come si deve. Nonostante questo, anche l’ultimo episodio regala colpi di scena ed azione nello stile dello show. Dopo il salto, spoiler.
L’ultima indagine dei protagonisti riguarderà l’omicidio di Josh Avery (Ryan McPartlin), uno dei nemici di questa stagione. Ryan (Jonathan Togo), principale indiziato, dovrà lavorare col resto del gruppo per riuscire a dimostrare di non essere colpevole e trovare il vero assassino, in un’indagine che porterà uno dei protagonisti a rischiare grosso…
Con lo sguardo sempre attento di Horatio Caine (David Caruso), leader della serie dalla prima puntata, anche “Csi: Miami” saluta il pubblico. Il marchio “Csi”, per anni uno dei più forti nel mondo seriale, inizia a perdere i pezzi, tant’è che già si parla di una prossima cancellazione di “Csi: New York”, mentre “Csi: Las Vegas”, nonostante il calo fisiologico di ascolti e lo spostamento al mercoledì sera, continua a reggere ed ad incuriosire milioni di persone.

Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento