Loading...

Translate

giovedì 31 gennaio 2013

Fenomeno Fabrizio Corona: tutta la sua storia


In questi giorni non si parla d’altro che di Fabrizio Corona, della sua condanna ingiusta o meno, e di tutti gli affari che sta portando avanti nonostante sia già in carcere. Dopo una fuga rocambolesca, Corona è tornato in Italia ed ha ottenuto l’effetto desiderato: tutti parlano di lui.
Ma vediamo com’è nato questo personaggio, controverso, amato e odiato allo stesso tempo, e tutto quello che ha fatto negli ultimi tredici anni, da quando è diventato il marito di Nina Moric, re dei paparazzi e fidanzato di Belen Rodriguez.
Fabrizio Corona è nato a Catania ma è cresciuto a Milano, è figlio del giornalista Vittorio Corona ma non ha seguito le orme del padre nè quelle del nonno, giornalista anche lui. Il giornalismo di Fabrizio è diventato solo gossip come macchina da soldi. Nella vita oltre al gossip, Corona ha provato a fare anche il cantante, con scarsi risultati. Re di Corso Como (lui stesso ha dichiarato di sentirsi come il sindaco del quartiere) e sex symbol perennemente impegnato in palestra, in tutti questi anni tra provvedimenti giudiziarie e donne bellissime, si è costruito un personaggio ammirato da molti.


Il matrimonio con Nina Moric

Nel 2000 Nina Moric era all’apice del suo successo e aveva molto meno silicone addosso: la stupenda modella croata diventava la moglie di Fabrizio Corona, due anni dopo nasceva il figlio Carlos e nel 2007 il matrimonio naufragava. Da allora si sono susseguite innumerevoli dichiarazioni da entrambe le parti: amore e odio, odio e amore, anche in questi giorni Nina Moric non perde occasione per dire la sua e per ricordare all’Italia che Fabrizio non è stato un buon padre per Carlos, anche se fino a poco tempo fa, a suo dire, lo era. Al bambino l’ardua sentenza.

Lele Mora, Corona’s e il carcere

I primi anni del 2000 per Fabrizio Corona sono forse i migliori, l’età dell’oro e dei soldi a palate. Entra nel giro di Lele Mora, con il quale ha smentito di aver avuto una relazione. Lo stesso Mora dichiara di essersi innamorato di lui, la relazione è durata per due anni e per Corona l’ex manager dei vip avrebbe speso oltre due milioni di euro. Nel 2004 nasce l’agenzia Corona’s, la prima occasione per guadagnare denaro in grandi quantità, ricavato soprattutto dai servizi imbarazzanti sui vip, fin quando non arriva lo scandaloVallettopoli. Da qui arriva la condanna per estorsione, seguita da 77 giorni di carcere, per Corona un incubo trasformato in fenomeno mediatico: alla sua uscita dal carcere, nessuno può dimenticare l’orda di donne sotto casa sua e lui dal balcone intento a lanciare biancheria. Fabrizio Corona diventa un mito, l’uomo alfa di Videocracy (2009), documentario in cui svela molti meccanismi della macchina del gossip e in cui si mostra completamente nudo. Da qui Corona rispolvera il suo sogno di diventare cantante con il rap “Corona non perdona“.

Belen Rodriguez, il grande amore

Fabrizio Corona ha dichiarato di essere migliorato grazie alla presenza di Belen Rodriguez. I due non disdegnano affatto il gossip e sono protagonisti di scatti bollenti alle Maldive, di liti riportate dai paparazzi in tutti i dettagli, sono onnipresenti, tutti parlano di loro. Continuano i guai giudiziari, nel 2009 arriva la prima condanna perVallettopoli, ma Belen Rodriguez rimane sempre vicina al suo compagno, definisce la loro storia una relazione particolarmente passionale. Nel 2011 i due aspettano un figlio, perso in seguito ad un aborto spontaneo e iniziano a parlare di matrimonio. Ma qualche mese dopo la loro relazione si conclude: la bella argentina, stanca dello scapestrato Corona, preferisce a lui il ballerino Stefano De Martino, dal quale attualmente aspetta un figlio.

Corona Star’s e Squadra Antimafia

Fabrizio Corona non demorde e nel 2011 prova a rilanciare la rivista Corona Star’s, sbagliata fin dal titolo, dal punto di vista grammaticale, ma anche per l’impostazione editoriale, che dopo 15 numeri porta a chiudere i battenti. Inseguendo il suo sogno “alpaciniano“, Corona riesce a far parte del cast di Squadra Antimafia nel 2010, scrive un giallo ed incide un altro rap, ma si rivela sempre più bravo nell’infrangere la legge che nel fare l’artista.

Social Channel e l’arresto in Portogallo

Nel 2010 Fabrizio Corona lancia il portale Social Channel, utilizzato anche per offrire succosi scoop sull’ex fidanzata Belen Rodriguez. A questo si aggiunge il rilancio della fama di sex symbol: Corona collezione un flirt dietro l’altro, dall’ex giffina Sarah Nile aNicole Minetti, finendo con la sosia di Belen, dichiara di fare uso di Viagra e di non poter fare a meno di fare l’amore tutti i giorni. All’inizio del 2013 la Cassazione conferma la sua condanna per estorsione ai danni di David TrezeguetCorona fugge e per qualche giorno viene dichiarato latitante. Scatta il mandato di cattura internazionale, luiviene ritrovato in Portogallo e si dice pronto a scontare la sua pena, aumentata da cinque a sette anni, seguito per tutto il tempo da giornalisti e fotografi ed accolto da una folla in adorazione all’aeroporto di Malpensa. Portato nel carcere di Busto Arsizio, Corona non demorde e dà spettacolo anche da lì: ha lanciato un nuovo rap, una nuova maglia e il portale Social Channel continua ad andare alla grande. Dopo un video messaggio al figlio e dichiarazioni affettuose sulla sua ex, Belen, il fenomeno continua e sul web tutti continuano a parlare di un sistema giudiziario corrotto e ingiusto. Se Corona uscirà o meno dal carcere prima della scadenza effettiva della sua condanna, lo scopriremo solo vivendo. Il suo mito alla Scarface, in un modo o nell’altro, ha preso vita ed oggi tutti non parlano d’altro che di Fabrizio Corona e delle sue “gesta”, tra queste ricordiamo: estorsione, bancarotta fraudolenta, banconote false, corruzione, aggressione a pubblico ufficiale, ricettazione, diffamazione a mezzo stampa, evasione fiscale e svariate infrazioni del codice stradale.

Fonte:Mondoreality




Nessun commento:

Posta un commento