Loading...

Translate

martedì 29 gennaio 2013

Fuga per la libertà - L'aviatore, su Canale 5 il film-tv con Sergio Castellitto


In occasione della Giornata della Memoria, Canale 5 propone, questa sera alle 21:10, il film-tv “Fuga per la libertà-L’aviatore”, trasmesso per la prima volta cinque anni fa e tratto dal racconto “The Rabbi, the Priest and the Aviator: a story of rescue in Genoa”, all’interno del libro “Uno su mille. Cinque famiglie ebraiche durante il fascismo”, di Alexander Stille. La regia è di Carlo Carlei, che ha anche scritto la sceneggiatura.
Protagonista è Sergio Castellitto, nei panni di Massimo Teglio, pilota ben inserito nella buona società genovese. Quando, nel 1943, gli viene chiesto di portare con il suo idrovolante delle medicine ad un generale nazista di Milano, accetta malvolentieri. Quando il colonnello Feuerbach (Hristo Shopov), scopre che Massimo è ebreo, ordinerà al gerarca fascista Osvaldo (Marco Giallini) di arrestarlo.
Ma Osvaldo è un vecchio amico di Massimo, e farà di tutto per nasconderlo. Lo stesso non accade con Margherita (Carlotta Natoli), sorella di Massimo, che viene portata in un campo di concentramento. Massimo, dopo aver messo in salvo la figlia Nicoletta (Rosabel Laurenti), decide di aiutare Don Repetto (Christo Jivkov) e Virginia (Anna Valle), da sempre a fianco degli ebrei.
Sfruttando le sue doti, Massimo diventa capo del Delasem, la Delegazione Assistenza Emigranti Ebrei, e si ritrova ad aiutare più ebrei possibili. Un lavoro, il suo, che porterà ad avere una taglia di un milioni di lire, diventando un ricercato dei nazisti e dei fascisti.
La prima tv del film fu vista da 4 milioni di telespettatori (18,7% di share). Al di là degli ascolti, l’operazione punta a ricordare un personaggio che ha contribuito alla lotta al fascismo ed al nazismo aiutando numerosi innocenti e diventando così un eroe da omaggiare.

Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento