Loading...

Translate

mercoledì 27 febbraio 2013

Tutto Dante: Da stasera Roberto Benigni porta l’Inferno della Divina Commedia su Rai2


Dopo lo straordinario successo di pubblico con quasi 13 milioni di telespettatori ed il 43,94% di share e di critica della serata su Rai1 dello scorso 17 dicembre “La più bella del mondodedicata alla lettura della Costituzione della Repubblica Italiana, torna sui teleschermi del servizio pubblico radiotelevisivo Roberto Benigni con “Tutto Dante”. Si tratta dello spettacolo che il grande attore e regista toscano ha dedicato alla Divina Commedia, di cui stasera arriva il primo di dodici appuntamenti settimanali in prima serata su Rai2. In questa serie Benigni leggerà e spiegherà i canti dell’Inferno dal XI al XXII. Parlando di questa operazione Benigni ha voluto sottolineare:
“È il momento di tornare nel profondo abisso, grazie a Dante assistiamo a uno dei più grandi miracoli letterari, e quando ci si trova dinanzi alla bellezza e alla grandezza nasce in noi una irrefrenabile voglia di farne parte”
Stasera si parte dunque dal Canto XI dell’Inferno, di cui Benigni dice:
“Quello meno amato dai critici del passato e non solo, uno dei canti più straordinari per me. Dante ci dirà, con la stessa perizia di uno scienziato, com’è fatto l’Inferno, ci parlerà della sua struttura topografica e morale. Parla della finanza, dell’usura, di quei farabutti che ci fregano oggi come ieri. Dante, ci ha indicato una via di speranza, andando a scrutare i barlumi, le premonizioni e i tentennamenti dello spirito umano. È riuscito a dare a qualsiasi cosa del visibile e dell’invisibile un nome, a esprimere l’inesprimibile, a dare materia allo spirito. Ha usato lo stesso amore e lo stesso numero di parole per descrivere gli ordini angelici, il fondo del male e l’altezza del bene. A noi non resta che credergli perché lui esige di essere creduto, perché quel viaggio lo ha fatto davvero”

 Le serate televisive che Rai2 ha deciso di offrire ai propri telespettatori sono le registrazioni di Tutto Dante 2012, con l’organizzazione dell’agente storico di Benigni, Lucio Presta, con la produzione esecutiva di Arcobaleno Tre e prodotto dalla Melampo. Le registrazioni sono state realizzate a Firenze in piazza Santa Croce la scorsa estate. La regia di questi appuntamenti è di Stefano Vicario, direttore della fotografia Massimo Pascucci. Le cronache ci dicono inoltre che per la prima volta in uno spettacolo di questo tipo è stata utilizzata una spidercam, con la quale si potrà vedere Firenze da un’altezza di 42 metri.
L’appuntamento è dunque per stasera, dalle ore 21:05 su Rai2 per il primo di questi dodici appuntamenti.

Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento