Loading...

Translate

lunedì 29 luglio 2013

Mara Maionchi racconta le novità di Io Canto 4 e critica X Factor e The Voice

Mara Maionchi è consapevole che dove c’è lei il doppio senso e la provocazione sono di casa. Ma a sentirsi definire la versione femminile di Vittorio Sgarbi proprio non ci sta. Perché il critico d’arte “è a un altro livello culturale”, mentre “io sono sboccata, una casalinga che parla male, che a volte fa i gestacci”. Eppure all’età di 72 anni (ci scuserà per la scarsa eleganza con cui lo ricordiamo) la discografica-casalinga continua a chiudere un contratto dopo l’altro.
Dopo essere esplosa in tv a X Factor ed aver fatto successivamente parte di Amici di Maria De Filippi, Mara nella prossima stagione sarà ancora sul piccolo schermo, stavolta a Io Canto 4. Ma non solo, perché le cose dal punto di vista lavorativo (ed economico, immaginiamo, considerato anche quanto riportato da GossipBlog) vanno davvero splendidamente, visto che da da ottobre la troveremo sul web come nuova testimonial di una nota marca di tecnologia, dopo essere stata volto Telecom. A Tv Sorrisi e Canzoni ha detto:
Sto girando in questi giorni alcuni spot» spiega «nei quali do consigli alle nuore per fare senza troppa fatica i lavori domestici, suggerendo intanto alle madri dei loro figli, spesso troppo coccolati, di svagarsi un po.
Alla luce del fatto che qui siamo su TvBlog e non su Equitaliablog, smettiamola di fare in maniera poco discreta i conti in tasca alla signora Salerno e torniamo a scrivere di tv. Dicevamo di Io Canto. La Maionchi ha raccontato quale sarà il suo ruolo all’interno del programma condotto da Gerry Scotti e dedicato ai bambini talentuosi:
Più che giudice, stavolta, caposquadra. Saremo in tre: io, Flavia Cercato e una terza persona che ancora non conosco (sarà con ogni probabilità Claudio Cecchetto, ndr). Potrò dire la mia, ma il mio ruolo cambierà rispetto a come siete abituati a vedermi. E cambierà il programma, cosa che mi ha convinto.
Infatti, come TvBlog aveva anticipato sin da giugno scorso, nella nuova edizione del programma del giovedì sera di Canale 5 non saranno poche le novità, a partire dall’apertura a baby-ballerini nel segno di un’avvicinamento all’idea di quell’Amici Kids rimasto per ora solo su carta (non a caso i provini si sono tenuti proprio nella scuola di Amici). E poi:
Avremo un vincitore, ma non enfatizzato come prima. Nessuna eliminazione fra i perdenti. E uno spazio anche per loro in un musical finale. È giusto così: alcuni ragazzini potevano vivere male l’esclusione.
L’intervista qui citata è interessante anche per un’altra risposta fornita dalla Maionchi. La domanda è “Oggi X Factor le piace ancora?”. La risposta - critica sebbene in un contesto positivo - coinvolge anche l’altro talent musicale, che ha accesso qualche scintilla di troppo tra il gruppo di lavoro della De Filippi e quello legato al mondo di Lucio Presta:
Sì, è solido, ben fatto. Personalmente, eviterei di presentare questi ragazzi subito come star e di puntare troppo sul lato estetico. Invece si tende a farlo. Così come hanno fatto anche a “The Voice of Italy”, che pure viveva sull’idea geniale delle poltrone girate, dell’ascolto al buio. I talenti vanno costruiti pian piano, vanno aiutati a emergere


Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento