Loading...

Translate

giovedì 26 settembre 2013

Simona Ventura e l'umiltà: "A me il lavoro di scouting riesce bene. La mia web tv? Un successo pazzesco"

È una Simona Ventura tutta entusiasmo e orgoglio quella che ha rilasciato un’intervista a Donna Moderna e che stasera tornerà in tv nella prima puntata di X Factor 7. La gasatissima SuperSimo ha assicurato che l’edizione in partenza oggi su Sky “sarà più tecnologica” e impreziosita dal “tocco di internazionalità” garantito dalla presenza di Mika.

La conduttrice ha poi smentito che l’assenza di Arisa dal bancone dei giudici sia imputabile alla trash lite che si verificò nella scorsa edizione e che la coinvolse:
Figurati se conto così tanto. In quella circostanza, lei con me si era scusata subito: era finita lì. Però il suo errore di avanzare dei dubbi sul meccanismo di voto del programma è stato pesante. Ciò che poi è successo tra lei e Sky non sono affari miei.
La Ventura, che ha rivelato di non avere né rimpianti né rimorsi professionali, con altrettanto piglio deciso ha garantito che “a me interessa solamente regalare a tanti ragazzi di talento la possibilità di entrare nel mondo della musica passando per la porta principale”. La giudice dello show condotto da Alessandro Cattelan ha quindi esaltato le sue capacità da talent scout, alla faccia dell’umiltà:
A me il lavoro di scouting riesce piuttosto bene, ho lanciato molti personaggi e non solo a X Factor. L’ultimo è Davide Merlini (tra pochi giorni debutta a Verona nel ruolo del protagonista in Romeo e Giulietta prodotto da David Zard, Ndr).
Sempre a proposito di umiltà, l’ex volto femminile della Rai, ha spiegato perché la sua esperienza al non indimenticabile Cielo che gol sia tramontata così rapidamente, non lesinando complimenti alla sua stessa web tv:
È stata una bellissima esperienza, una sfida difficile, ma non avevo più voglia di replicare. Il calcio è il mio pane, lo faccio sulla mia web tv, che è stata la prima in Italia e ora ha raggiunto i due milioni di contatti in streaming, un successo pazzesco.
Un successo pazzesco. Un’umiltà pazzesca, verrebbe da commentare.
SuperSimo ha chiosato annunciando di aver compiuto professionalmente una rivoluzione: “sto lavorando a un progetto, a un mucchio di cose”. Chissà se questo lavorio stacanovista avrà un esito concreto o se anche in questo caso, come avvenuto in passato, le parole della Ventura non avranno riscontro nei fatti. Di sicuro Simona ha capito di non voler ricoprire il ruolo di direttore di una rete Rai, sebbene in passato avesse pubblicamente espresso tale desiderio:
Altri tempi. La Rai mi ha dato tanto, ma non ce la farei. Mi basta la mia web tv: sperimento tutto ciò che voglio e alla fine è la stessa cosa, no?


Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento