Loading...

Translate

martedì 28 gennaio 2014

Il peccato e la vergogna quinta puntata del 28 gennaio 2014: anticipazioni

Torna questa sera Il peccato e la vergogna 2, con la quinta delle dieci puntate previste. Nella quarta puntata andata in onda martedì scorso, Giancarlo finisce in un tranello teso da Malpietro e dai Servizi Segreti e rimane ucciso. Francesco, sempre più addolorato dalla morti in famiglia, decide di togliere Giulio alla madre e di affidarlo a Piera, facendo testamento a favore del nipote e meditando il suicidio.

A Cuba Nito Valdi dovrebbe essere morto per mano dei Servizi Segreti, su richiesta di un Malpietro sempre più innamorato di Carmen, ma quasi certamente si è salvato, fingendo la sua morte grazie all’aiuto di Glaucia, una prostituta che assomiglia a Carmen e che ora vive con lui. Carmen intanto entra in affari con il sarto Cencelli per salvare le proprietà dei Fontamara.
Vediamo ora insieme cosa accadrà nella quinta puntata. Carmen, dopo la morte dell’amato Giancarlo, non può cedere al dolore: palazzo Fontamara rischia di essere sequestrato dalla banca. La bella signora Fontamara riscopre così il suo spirito imprenditoriale e, con un riuscito ricevimento a palazzo, piazza la collezione di Cencelli. Intanto Piera, scoperto che Malpietro è un traditore, prova ad avvertire Carmen e a metterla in guardia da quello che potrebbe diventare il suo nuovo amore. Scopriremo, poi, se Nito Valdi è o no morto.
Se volete saperne di più, non vi resta che seguire questa sera la quinta puntata della fiction, su Canale 5 alle 21.10!


Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento