Loading...

Translate

domenica 9 marzo 2014

Sanremo, Baudo e Clerici giurano: "Il suicidio e la rivolta dell'orchestra? Tutto vero!"


“Lo so che nessuno mi crede anche se lo giuro su quanto ho di più caro nella vita, ma la rivolta degli orchestrali a Sanremo non era preparata!
A parlare così è Antonella Clerici nel mezzo della puntata di Ti Lascio una Canzone di stasera: l’occasione è data dalla presenza di Noemi alla quale la conduttrice fa rivedere cosa successe quando, nella serata finale di Sanremo 2010, fu annunciata la sua quarta posizione.


Gli aficionados del Festival ricordano bene gli spartiti appallottolati e lanciati sul palco dall’Orchestra mentre il pubblico fischiava sonoramente alla notizia che il Trio formato da Pupo, Emanuele Filiberto di Savoia era sul podio (secondi, alle spalle di Valerio Scanu e prima di Marco Mengoni). E dopo quattro anni le ‘parti in causa’ si ritrovano nello stesso teatro.
“Cioè, tu adesso vorresti dirmi che la causa di quella rivolta fummo io, il Principe e quel povero tenore? Hai il coraggio di dire questa cosa?”
scherza Pupo. La Clerici confessa:
“Sì, mi assumo tutta la responsabilità. Ma fu colpa vostra…”.
Pupo, con faccia sorniona, ribatte:
“Ma come, ma se ti abbiamo portato quel Festival…”
e Pupo non continua. E fa bene. Ma il sottinteso è chiaro: se non ci fossero stati loro l’edizione sarebbe stata moscetta.
Ma in tema di confessioni anche Baudo oggi a Tv Talk è tornato, giocoforza, a parlare del‘tentato’ suicidio che caratterizzò Sanremo 1995 visto l’episodio con cui si è aperto il Festival 2014.
“Il mio ’suicidio’ non era falso. Potrei dirlo ormai, potrei confessare, visto che sono passati tanti anni invece quella storia è stata la mia condanna. Quella persona me lo sono ritrovata davanti casa a chiedermi soldi. All’epoca, quando non ‘erano gli euro, di fronte alla richiesta di aiuto, di denaro, gli detti 500.000 lire e me lo sono ritrovato a lungo davanti casa a chiedermi soldi”.
Baudo denuncia in tv praticamente un’estorsione e nello stesso tempo continua a lanciare frecciatine a Fazio. Anche lui, come Grillo, non crede alla veridicità del tentato suicidio di Sanremo 2014.
“Il tentato suicidio da Fazio? Ho la sensazione che non sia vero perché per arrivare in quella posizione bisogna passare davanti a parecchie persone…”.
Un po’ come raggiungere la balaustra luci dalla quale si sporse nel 1995 Giuseppe Pagano, hanno commentato in studio. Baudo querelò Pagano per aver detto alla stampa che era tutto frutto di un accordo, scrissero le cronache dell’epoca. Ora Fazio querelerà Baudo?


Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento